12 febbraio 2008

ONESTA'!



Ho sentito il discorso del mitico Silvio! C'è da dire che almeno, questa volta, è stato sincero! Ha detto (fra le altre cose): "...liberarci dalle tasse e dall'oppressione legale! Noi possiamo farlo!"
Dall'OPPRESSIONE LEGALE!!!
Ha dichiarato apertamente "Votatemi e mi parerò il culo senza dover fingere di farlo per voi!".
Non che gli altri politici non lo facciano, sia ben chiaro, ma lui, il grande uomo, lo ha candidamente dichiarato! E' un eroe! E sono eroi tutti quei pecoroni che lo voteranno senza rendersi conto di niente! Il problema è che non esista un'alternativa realmente valida con la quale fargli aprire gli occhi... Polvere per polvere... Vedere le stesse casalinghe un po' fessacchiotte che battono le mani entusiaste facendo penzolare i loro prosciuttoni di braccia flaccide in qualsiasi spettacolo demenziale di violenza intellettuale (sfornati da Canale5 ma, badate bene, pure da raidue, diamo a tutti la bastonata che meritano!) applaudire il Silvio tutte contente e cerebralmente terrone mi devasta lo stomaco! (Si, terrone, io considero essere terroni una condizione mentale. Sono molto più terrone le sorelle B. di Rustigazzo (Pc) che mia nonna Pina di Ravanusa (Ag) che non aveva nulla di terronesco nella sua morale... ma questa è un'altra storia!)
Insomma, già mi sono espresso qualche post fa': finitela! Non votateli più! Né di qua né di là! Ma è mai possibile che non arrivino due baldi giovani a sinistra e a destra con ideali almeno un poco più puliti e convinti da darci una scelta più ampia?
Ormai siamo nella fanghiglia del "Votate noi perché Berlusconi è la cacca" e "Votate Noi perché io sono Berlusconi e mi devo parare il culo dai miei casini fiscali e sono un vanesio pazzo che adora fare dio!"
Mi sono stufato a tal punto che questo post di puro sfogo è una delle mie peggiori accozzaglie di parole velenose.
Da domani (o quando sarà) rinizierò a parlare di un nulla un po' più intrigante e piacevole.
Basta, la politica è devastante.
Dieci anni fa' ero un convinto comunista con idee chiare, convinte, per quanto non ci fosse qualcuno che mi rappresentasse pienamente, trovavo giusto votare chi almeno rappresentava storicamente quello che io avevo dentro, ciò che fosse la mia visione del mondo.
Adesso mi demoralizza non tanto la mancanza di qualcuno che mi rappresenti ma la mia situazione di stanchezza, lo stallo politico in cui mi trovo. Non mi sento più di sinistra dentro. Ma nemmeno di destra, sia ben chiaro. Mi sento miseramente solo e non poco spaventato da questa società di merda!
Ma è possibile che non si possa fare proprio niente?!? Qualcuno ha un'idea valida?
La massa non si rende proprio conto di un cazzo?!
Chiudete le televisioni! Riaprite il mondo ai bambini e alle persone che si incontrano e che parlano e che sognano!
Finitela di seguire dei condottieri che stanno devastando l'Italia! Sono quasi duecento anni che non sappiamo fare altro che coprirci di ridicolo davanti al mondo intero!
VERGOGNAMOCI!!!
Siamo stati per secoli la culla dell'arte, della scienza, del sapere! Eravamo un punto di riferimento per tutti i grandi pensatori!
Grazie, Napoleone, tu e il tuo Impero...e adesso ci toccano i Berlusconi, i Prodi, i minchioni che fanno una politica masturbatoria!
Bene, vado a fare cose più importanti, lo sfogo adolescenziale, per oggi, è concluso!
Saluto!

6 Comments:

Anonymous Lario3 said...

Oddio, si prospettano altri anni di oblio legislativo.

Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

febbraio 12, 2008 11:27 AM  
Blogger ratatouille said...

sai
anch'io ho la forte tentazione dell'astensionismo,
ma poi...
ma poi...
dopo 14 anni conosco silvioi ed i suoi,
si fonde con an e buona parte se non tutti i post fascisti,
si federe con la lega
(nota bene che prima erano alleati, adesso sono fusi o federati, che è molto di più)
mi diventa cattointegralista ed è pronto a dare alla chiesa quella parte del culo che è disposto a concedere,
come cazzo faccio in queste condizioni ad astenermi?

febbraio 12, 2008 2:22 PM  
Anonymous alicesu said...

per me sono pecoroni sia quelli che votano da una parte che dall'altra...

febbraio 12, 2008 3:46 PM  
Anonymous Elsa said...

Non sei il solo a sentirsi miseramente solo e abbandonato, credimi...
Tu almeno dieci anni fa hai assaporato il piacere di avere le idee chiare ed il patriottico orgoglio che ogni italiano dovrebbe provare andando a votare... io dieci anni fa non sapevo manco cazzo fosse la politica e gli "ideali" per me erano solo parole astruse usate dagli adulti noiosi. Quando ho iniziato ad avere un briciolo di coscenza dello Stato e qualche vaga idea politica eravamo già nella merda fino al collo, quindi immaginati come sono incazzata, delusa e sfiduciata io in questi giorni... c'ho proprio tanta voglia di andare a votare, si si!!!

Ps:le sorelle B. terrone... sono caduta dal trono dalle risate!! :-D Ma se loro son terrone, mia mamma?! Cioè, lei è quella che qualsiasi fregnaccia dica il Mortadella urla "Bravo! Giusto!! Bis!" e qualsiasi fregnaccia dica il Cavaliere strepita "Cretino!! Ladro! Puzzi!!"... come la vogliamo chiamare lei?! ;-)

febbraio 13, 2008 2:34 AM  
Anonymous maestrobuitre said...

@ Elsa: lei la chiamiamo Mitica!!! Le sorelle B., pensaci bene... Il loro rapporto col pettegolezzo... Con l'offesa... Con la chiesa... Con il nascondere cose... Con l'ignoranza allo stato puro... mmmh... eh, si, quello è proprio essere terroni!!!

febbraio 13, 2008 9:43 AM  
Anonymous elsa said...

"Eh però, E. è proprio un gran lavoratore..."
In particolare quando si mette a far girare una betoniera vuota alle 8 di mattina... sì sì, son proprio terrone!! :-)

febbraio 13, 2008 11:54 PM  

Posta un commento

<< Home


Heracleum blog & web tools