26 marzo 2008

From Girgenti



N'adduormiscìmmu
alle deci ni susìmmu
n'allibbertàmmu e niscìmmu
Pricìsu oyi!
Cu ttuttu chìddu c'aviémmu chi ffàri

20 marzo 2008

Ci dobbiamo ricredere...non ci credo!

Pare che l'assassino di cui si parla nel precedente post abbia dichiarato "merito solo la galera!", il suo povero papà (che dolore deve essere, per lui...) dice: "mio figlio deve pagare per quello che ha fatto!"... Io lascio che la mia parte cinica e sospettosa mi perplima un po', può essere vero pentimento come una mossa strategica per sperare in una pena più clemente, data l'ostentazione di un comportamento retto (seppure a posteriori).

La procura chiede invece un inasprimento della pena e l'Europa chiede giustizia con tanto di pena esemplare.
A questi ultimi credo di più anche perché c'è poco da interpretare. O, meglio, la procura potrebbe parlare pensando all'opinione pubblica, ma che ci frega, il risultato non cambierebbe.
Fine delle trasmissioni.

19 marzo 2008

Indignazione - centomillesima parte



Un ragazzo ubriaco si filma, mentre guida, per mettersi su youtube (complimenti, rendere universale la tua stupidità) e, fra una sciocchezza e l'altra UCCIDE due turiste venute a visitare le meraviglie (ormai sempre più immerse in un passato tristemente remoto) della nostra nazione.
Le uccide.
Così, a sangue freddo. Ok, un incidente, mica lo ha fatto volontariamente. Perciò gli sono già stati concessi i domiciliari.
Ma stiamo scherzando?!?!??
Prigione e buttare la chiave! Ha commesso un reato orribile, secondo me! C'è poco da parlare di omicidio colposo e bla e bla e trovate burocratiche da avvocati! Che esempio diamo, in questo modo, ai giovani? Come ci poniamo nei confronti delle famiglie di queste due vittime? Non voglio esagerare ma questo OMICIDIO lo metto, per le dinamiche e l'ignoranza umana che stanno alla base del crimine, sullo stesso piatto delle torture e dei crimini di guerra! Gente, si filmava ubriaco marcio ed ha UCCISO due donne che quel giorno si sono svegliate totalmente ignare del loro destino, di quella fine orribile! Sogni infranti, vite distrutte e vite rubate. Solo per il gusto di trasgredire. Trasgredire che cosa?
La noia.
E' un brutto mondo. Avrei potuto affrontare l'argomento come al mio solito, analizzando, ragionando, facendo riferimenti, cercando di rendere il mio intervento educativo per qualcuno. Ma sono troppo arrabbiato! Non mi è mai piaciuto fare l'inquisitore o peggio ancora mischiarmi tra la folla che tira pietre perché sono atti dettati dall'ignoranza, situazione che io ritengo diretta colpevole di tutti i mali del mondo (quando sono causati dall'uomo, ovviamente) ma questa volta mi affaccio al balcone anche io e grido: ERGASTOLO PER QUELLO STUPIDO ED IRRESPONSABILE ASSASSINO!

12 marzo 2008

Berlusconi

Dice: BASTA CON QUESTA SINISTRA CHE PROPONE SEMPRE LE SOLITE FACCE!
Dunque, Prodi si è dileguato e chi lo vede più (per certi versi meno male, oserei fin dire...) Veltroni, ok, volto noto ma almeno in questo caso è volto nuovo, come proposta di presidenza. Vediamo... Berlusconi... Berlusconi... Popolo della Libertà. Beh, il nome dell'unione l'ha cambiato, mossa furba, così dà più l'idea di gioco allargato a tutti e non limitato alla casa dei Napoleon di turno (mai letto La Fattoria degli Animali, dove Orwell ha fatto le prove generali dell'inquetantissimo e da me più volte citato 1984? Nel caso leggetelo!). La faccia... mh... forse mi sfugge la ruga in meno che si è fatto gonfiare o il capello trapiantato (e tinto!) che ha aggiunto alla collezione di tristezza parruccoide... Ma a me la faccia pare sempre la stessa.
E allora? Devo ancora commentare?
Tanto è la solita minestra, lui dice MERDA, poi dice che non l'ha detto e la maestra, anche se lo ha sentito benissimo, ci crede e non lo punisce. Bei cervelli!!!

Inoltre, piccolo cambio di discorso (ma neanche troppo): Ciarrapico si dichiara fascista, dice cose di dubbio gusto eccetera in compagnia... Ma è possibile che l'apologia continui a rimanere impunita??? Le leggi raziali sono immorali ed illegali ed inneggiare a nazismo e fascismo, a casa mia (in questa nazione, intendo, e non solo) è reato. REATO! Capite? e, come sempre, continuano a girare intoccabili ed impuniti. Allegri!
Torniamo al mitico Silvio: io confido sempre nelle persone: per Iddio!!!! Possibile che continuiate a darvi in pasto ai suoi rigiri più chiari e limpidi dell'acqua? A questo bisogna dargli atto! Ormai è lanciato verso il più profondo dei deliri, tanto il popolo pare che non si accorga proprio di nulla e, ormai, comincio a crederlo anche io...

Buona fortuna, Italia, e basta prenderti per il culo da sola
!

10 marzo 2008

Attese


Seguiamo
dell'Alea
il soffio

di Certezza
in attesa.


05 marzo 2008

Accuse e scuse




Leopoldo stava lì. Impalato.
Alla sbarra.
Farfalle e campi sterminati, una lunga strada tutta curve, in salita, costeggiata ad ambo i lati da alti alberi, selve amiche. Ricordi d'infanzia. Quante volte aveva percorso quelle strade di campagna, per poi addentrarsi nei boschi circostanti, perdendosi e ritrovandosi.
Ecco: ritrovarsi.
Questo, ora, non gli riusciva proprio; se ne stava lì, impalato, attonito, atterrito, quasi distaccato dalle decisioni di suoi simili che ne avrebbero deciso la sorte, che gli avrebbero concesso la possibilità di ripercorrere più o meno tardi (se non addirittura mai più) quei sentieri tanto mistici quanto terreni.
Leopoldo attendeva il verdetto senza pensare alle accuse, né alle scuse, ma con una sensazione di estraneità, di disillusione.
Strano.
Eppure dipendeva, da quell'istante, tutto il resto della sua vita. E Leopoldo era ancora relativamente giovane da potersi permettere addirittura di sognare, aspettandosi anche una realizzazione dei suoi voli di fantasia proiettati nel futuro.
Stare alla sbarra, in piedi, immerso in quell'attesa, fu l'esperienza più profonda e al contempo nebulosa ed onirica che subì.
L'ultima.

Heracleum blog & web tools