06 marzo 2007

Lamento

Un tempo sapevo farlo meglio.

Un tempo sapevo scusarmi.

C'era una volta un futuro uomo.

C'è un ricordo di una promessa non mantenuta.

Ci sarà un sogno infranto.

Un lamento continuo ed intimo che lacera il cuore, che condisce con sapori impercettibili ma coprenti tutto il contorno e la pietanza principale. Una litania non voluta, non accettata, non cantata.

Un silenzio agitato. Un silenzio detto.

Un silenzio gridato.

8 Comments:

Anonymous Lario3 said...

Ah-ah-ah... anche tu sei un patito de "Il prigioniero"? :-D
Grazie mille per il commento, CIAO!!!

marzo 06, 2007 1:09 AM  
Anonymous goodnightmoon88 said...

Un silenzio gridato.. ho detto tutto... ha detto tutto è uno splendido ossimoro
moon

marzo 06, 2007 3:06 PM  
Anonymous Anonimo said...

...profondamente rapita...

marzo 06, 2007 6:05 PM  
Anonymous Elena said...

E' stata una serata ricca di ispirazioni, non c'è che dire!
Dopo quella per l'11 marzo.
Ed io ho ricevuto 3 proposte da avvocati...anche a me è andata bene!
Quando replichiamo l'aperitivo?

marzo 06, 2007 9:35 PM  
Blogger Arte said...

bella!
AHhahah, ho sortito l'effetto contrario allora!! non pensavo di incuriosire qualcuno con quella critica :D

marzo 06, 2007 11:25 PM  
Anonymous paola said...

quando devo parlare con i ragazzi uso una tattica particolare: più loro urlano, più io abbasso il tono di voce...

e ti dirò... è la stessa tattica che uso con il mio amore.

niente è più interessante del silenzio.

marzo 08, 2007 3:22 PM  
Anonymous Anonimo said...

Complimientos...

PAPPINA

marzo 09, 2007 1:42 AM  
Anonymous maestro-buitre said...

Anonima rapita, chi fudessi, di grazia?

[paola] sapevo che avresti compreso ed anche contribuito. Saluto.

[pappina] graziemientos!

marzo 09, 2007 9:20 PM  

Posta un commento

<< Home


Heracleum blog & web tools