11 dicembre 2006

Sfumature



"Sulle punte!"
Così si sentiva ordinare ogni giorno, da svariati anni. Spalle dritte, braccia ben alzate, più grazia, sorridi.
E stai sulle punte.
Danza sulle punte, vivi sulle punte. Assapora ogni sorriso ed ogni lacrima sulle punte. E quella frase continua ad echeggiare nella sua mente da allora. Mille voci hanno fatto un'instancabile staffetta, per provare il sadico piacere di recitare quella litania del passato, fino a quando iniziò ad essere la sua voce, a recitarle quell'ordine durante tutto il giorno e quella preghiera, prima di addormentarsi.
"Sulle punte!"
Le sue punte la facevano volteggiare e, per mille vite, fu una piacevole cantilena, che si assopiva all'assordante e celestiale coro fatto di contrappunti ed armonie di mani che applaudivano.

Ma un giorno si piegarono sotto il peso del tempo e i talloni toccarono terra.
Si sentì quasi sollevata e soddisfatta, guardandosi indietro e vedendo quelle piccole e precise orme lasciate dalle sue punte, in ogni parte del mondo.
Finché la sua voce non le ordinò nuovamente quello che era ormai un vecchio ricordo.

"Sulle punte!"

E, sulle punte, volò via.

20 Comments:

Anonymous bilbo said...

Primoo!

dicembre 11, 2006 5:50 AM  
Anonymous loeilouvert said...

secondaaaaaaaaaa

dicembre 11, 2006 7:52 AM  
Anonymous Anonimo said...

terzooo

dicembre 11, 2006 9:39 AM  
Anonymous goodnightmoon88 said...

e sulle punte volò via..
intende dire che spiccò il volo verso la morte o che altro?
in sostanza non è mai riuscita la protagonista a liberarsi dalla rigida gabbia mentale che le imponeva di stare sulle punte

dicembre 11, 2006 2:30 PM  
Blogger @LLERTA said...

a me questa sta un po' in punta.

dicembre 11, 2006 6:52 PM  
Anonymous bilbo said...

Una ballerina, un musicista, un pittore, un artista che dedica tutta la vita alla propria passione e che con essa muore...abnegazione...poesia vestita di carne...persone ai margini verticali...elevati...Eros Ramazzotti uno di loro...ecco un suo disco...mi metto sulle punte...non credevo che un cd potesse stritolarmi i coglioni!...che male, rivoglio i talloni...staccate la spina!!

dicembre 11, 2006 7:43 PM  
Anonymous bilbo said...

Buitre, ho creato uno di questi...http://bilbo-bilblog.blogspot.com ci ho messo un post...ma sono una chiavica con le impostazioni...come si elimina la scritta "iscriviti al post(atom)"...e poi tutte ste scritte sotto nel contatore...insomma appena dai un occhiata dammi delle dritte per favore! Ciao

dicembre 13, 2006 6:23 PM  
Anonymous kaidoc said...

Eh però sulle punte lei ci stava bene, da un lato può sembrare si limitasse, invece quando s'è ritrovata sui talloni e s'è voltata era soddisfatta.Beata lei :)

Ciao Maestro :)

dicembre 15, 2006 11:31 PM  
Anonymous Anonimo said...

il tuo post mi ha fatto venire in mente un'"altra storia"...

è la storia di una ragazza e della sua canoa... di ore di allenamento ogni giorno per poter salire su un podio.

la mia pagaia è l'unica cosa che rimane, come le antiche statuette che gli egiziani mettevano accanto ai loro morti.

mi servirà, io credo. non so quando, ma "quel giorno" salirò sulla mia canoa per l'ultima volta e andrò. serena.

paola

dicembre 16, 2006 5:41 AM  
Anonymous anneheche said...

Alla francese: chapeau!

dicembre 17, 2006 9:41 PM  
Anonymous ARTE said...

Che bel racconto.E viva Bach!!!

dicembre 18, 2006 12:02 AM  
Anonymous Sbloggata said...

...danzo...sulle punte di questo racconto.

dicembre 18, 2006 2:17 AM  
Anonymous Anonimo said...

Mi hai fatto venire in mente un capolavoro della Nothomb, "dizionario dei nomi propri"...

charm

dicembre 18, 2006 12:09 PM  
Anonymous Anonimo said...

scusa l'assenza ma ho dovuto educare altri blog sparsi in giro per il web.
bello questo racconto.
proprio bello.
sì,sì.
magnifico.
un capolavoro.
ho pianto.
sì,sì.
quanta poesia aleggia in questo blog.
lunga vita a te, maestro.



pippo.

dicembre 18, 2006 5:54 PM  
Anonymous KingInk said...

x bui3:
è da così tanto tempo che non ci si vede che non mi ricordo neanche di che colore hai i capelli...............ehm...........ehm........ci sei alal pizzata natalizia di sabato da bilbo? io non lo so, forse avrò mal di denti (cit.)


x pippo: sei opzionato per l'11 marzo, senza discussioni.

dicembre 18, 2006 8:55 PM  
Blogger MaEstro-Buitre said...

[kay] Chi si rivede!!!! Lieto di ciò... Ciao!
[paola] ogni gesto, ogni esperienza fanno inevitabilmente parte di noi ed entreranno nel bagaglio di ogni nostro viaggio. Certe cose staranno fuori o a portata di mano per aiutarci negli "spostamenti"... Un saluto!
[anne] "mersìbocù" :D
[king] io ci sarò, con tutto il mio entusiasmo! (cit.)
[pippo] mi deludi, troppo banale il commento, puoi fare di meglio...Così mi offendi, mi tratti come l'ultima ruota del carro...

Saluto!

dicembre 19, 2006 9:47 AM  
Anonymous bilbo said...

A proposito della cena di Natale Kingik...quest'anno si farà sulle punte...per cui mangerete in piedi senza sedia!

dicembre 19, 2006 10:43 AM  
Anonymous Anonimo said...

ultimo

dicembre 19, 2006 1:32 PM  
Blogger MaEstro-Buitre said...

DIMENTICAVO!!!
Charm, sei unica!

dicembre 19, 2006 3:26 PM  
Blogger CyranA said...

bello! bellobellobelllllllllo! :-)))

dicembre 20, 2006 10:45 AM  

Posta un commento

<< Home


Heracleum blog & web tools