30 dicembre 2006

Ritorno alle origini

Post che generano Commenti.
Commenti che generano Post.
Beh, @llerta, non ricordi la querelle su Busi? E i commenti ai post di Novembre?
Non mi sembra di essermi tirato indietro. Tantomeno mi trastullo nell'approvazione collaudata. Nei commenti al post precedente Anonimo dice: "Il mondo è uguale ovunque, questo blog non fa eccezione, c'è uno che dice cose ed altri lo ossequiano. Di certo così non si fa molta strada. La critica porta verso la verità, l'accondiscendenza è la morte del pensiero"...
Vero, ma la strada preferisco farla nella vita reale. Dove vuole che possa portare, un insulso blog? Non faccio cronaca, non parlo di argomenti di pubblico interesse, butto lì qualche idea, cerco di creare un castello di carta con le parole e lascio che vengano lette, avendone la possibilità. Le critiche? Ben vengano, ma il commento di Bilbo mi ha infastidito.
Non sono un Dio, non sono un essere superiore, sono un essere umano soggetto ad errori. Si sbaglia, non si ha voglia, si agisce di fretta. Ho cancellato il suo commento andando contro il mio odio per la censura, ma l'ho fatto. Si fanno cose, si vede gente.
Tutto serve per lasciare che la vita sia in continua metamorfosi verso qualcosa di almeno appena apprezzabile.
Magari anche di più, ce ne fosse.
Mettiamola così, dato che chi ha conosciuto la mia parte peggiore la ricorda con malinconia, vi accontento subito, in fondo non sono altro che una puttana da palcoscenico:
Andate a fottervi nel culo tutto quanti e fatemi un bel pompino!
Contenti?
Io credo di si.
Di sicuro lo sarà chi mi conosce da tempo...

Parlate di libertà e poi non mi lasciate libero di fare quello che voglio a casa mia? Non è un commento cancellato che mi rende dittatore, fascista, bacchettone, moralista, negro, ebreo, comunista (tanto per sfumare in una citazione...)
Si predica bene, si razzola.
A volte bene (spesso, si spera...)
A volte male (raramente, stesse modalità...)
Nei LINK c'è Puzzolo, sul blog porta il suo essere volgare e tanto di cappello, mi diverto a leggerlo, è una sua scelta.
Ho aperto questo blog per provare qualcosa di diverso, dato che le volgarità mi riescono bene a monologhi e ne ho abusato nelle mille nonne abelarde musicali.
Concludo prendendo spunto da SHEMALE (lui si, che era un blogger con i controcazzi) per rinnovare il contentino che do ai nostalgici del vecchio Buitre (me compreso!):
Cari miei, andate a fare in culo!

Oh, questo post mi piace. Mi ero rotto di tutta questa poesia!

Buon Anno!

16 Comments:

Anonymous branzino said...

passo per Augurarti Buon Anno, che sia semplicemente bello e pieno di cose belle che desideri.

dicembre 30, 2006 12:41 AM  
Blogger MaEstro-Buitre said...

Grzie. Condivido, non potrei farne a meno!

dicembre 30, 2006 12:49 AM  
Blogger MaEstro-Buitre said...

...e magari che sia un 2007 privo di dislessia. Grzie...

dicembre 30, 2006 12:49 AM  
Blogger MaEstro-Buitre said...

Ps: sbizzarritevi pure a commentare, io parto e torno, vostro malgrado, il tre di gennaio. Fino ad allora non potrò rispondervi. Buon Anno.
Saluto e baxi! (non è sbagliato, è genovese...)

dicembre 30, 2006 11:01 AM  
Anonymous paola said...

auguri di libertà di pensiero, di espressione, di scrittura. augurio di libertà di scelta e di ascolto.

auguri di mutismo ogni volta che si ha qualcosa da insegnare o da esprimere che non sia accompagnato da "io credo, io penso" e auguri anche a chi vuol fare il padrone in casa d'altri.

a te, Maestro, un pensiero senza poesia, ma con simpatia e comprensione

dicembre 30, 2006 11:02 AM  
Anonymous goodnightmoon88 said...

sorpresa!!!! che linguaggio vivace giovanile e colorito!!! ahaha mi ha divertita ...
buon anno a lEi e fanculo con simpatia
MOOn

dicembre 30, 2006 11:42 AM  
Anonymous Anonimo said...

Questo è il Buitre che ricordo, e che un pò mi mancava.
@llerta in un suo commento precedente ha ben esposto anche i miei pensieri a riguardo di quel commento cancellato.
Per concludere, ho scelto un nick che purtroppo ha la stessa denominazione di una delle tre possibili identità, così per far prima clicco direttamente su anonimo. Comunque non serve che mi identifichi, perchè dopo che avrai letto questo post avrai capito chi sono.
Onorato di essere stato citato nel tuo ultimo post.
Ah, dimenticavo Buon 2007, Buon 5767, Buon 1427. Così si fa contenti tutti.

dicembre 30, 2006 12:20 PM  
Blogger bilbo said...

Tirai la miccetta ed esplose la "testata di zidane" (quest'anno la bomba di capodanno si chiama così). Non nascondo che la cosa mi diverte assai. Ti voglio bene Buitre!
Ci sentiamo tra una decina di giorni, buon anno!

dicembre 30, 2006 12:50 PM  
Anonymous francy said...

Buon anno anche a te!
^___^

dicembre 30, 2006 5:45 PM  
Blogger CyranA said...

:-))) quando ti rompono i gioielli di famiglia con queste coglionate, bastano 5 parolette: "il web NON E' democratico". Ognuno è padrone a casa propria e quindi nel blog proprio. C'è un blogger tra i miei preferiti che nel template è molto chiaro su questo punto. Vado a copiaincollare quello che dichiara apertamente: uomo avvisato...
Felice Anno Nuovo, Maestro (ti ha spiazzato la versione goliardica della Cyrana, eh? (lol)

dicembre 31, 2006 1:18 AM  
Blogger CyranA said...

eccolo qua:


Policy
ovvero
Linee guida
ovvero
e qui comando io, e questa è casa mia

Se volete dire la vostra su ciò che scrivo, siete i benvenuti ma vi prego di fare commenti (non anonimi) inerenti ai post. Per il resto, esiste la bachecca (vedi poco più sotto). In caso contrario, i commenti saranno cancellati. Niente k indiscriminata così come non gradisco immagini, link o testi colorati senza che ve ne sia un reale bisogno.
Salvi i casi in cui io neghi espressamente l'autorizzazione, i miei post possono essere riportati, senza variazione, citandomi come fonte.
Grazie

dicembre 31, 2006 1:23 AM  
Anonymous anneheche said...

Maestro...non ti conoscevo sotto questa veste...
Spero che non ti arrabbierai mai con me.
BUON ANNO!

dicembre 31, 2006 4:07 PM  
Anonymous KingInk said...

ecchecazzo!
concordo con il commento precedente del pistola che sto per vedere tra un'oretta, ora sì che ti riconosco!
che il 2007 ti fotta!

dicembre 31, 2006 5:19 PM  
Blogger @LLERTA said...

ricordo tutto benissimo, buitre.
Io non contesto il principio secondo cui uno del proprio blog - e della propria vita, certo, anzi ancora di più - fa quel che gli pare.
Però un blog è per antonomasia uno spazio pubblico, il banchetto eretto in piazza e se hai testa di aprirlo devi essere pronto anche ai controlli dei vigili, ai curiosi, agli ignoranti (nel senso che ignorano un qualcosa) e al punkabbestia che ti sputa addosso o al passante che non la pensa come te e contesta più o meno educatamente la tua proposta.

Diciamo poi che personalmente non considero quella che definisci parte peggiore come tale. Era una parte di te, punto, che rappresenta un passo della tua crescita e che va ricordata, non rinnegata, ma nemmeno rimpianta (io non la rimpiango, sebbene sua sempre stata un valido supporto al tenore delle serate passate insieme. Poi ci dovrei fare tutto un discorso che non è il caso di farlo qua).

Infine: quando cazzo la fai la nuova nonnabelarda?

gennaio 01, 2007 2:56 PM  
Blogger Arte said...

BUON ANNO!!!!!! :D

gennaio 01, 2007 5:53 PM  
Anonymous Anonimo said...

mi sono persa la diatriba in diretta, ma l'ho ricostruita velocemente leggendo qua e là... secondo me hai fatto benissimo, il fatto che il blog sia uno spazio "pubblico" non vuol dire dover tollerare ciò che ci infastidisce... sarà uno spazio pubblico, ma è il TUO spazio pubblico!
ma sai che ti preferisco schietto e diretto a poetico?!? ^_^
Buon Anno!!!
Francesca
http://boschettodeglielfi.splinder.com

gennaio 03, 2007 10:36 AM  

Posta un commento

<< Home


Heracleum blog & web tools